RGB Outdoor Light Festival

il

RGB Outdoor Light Festival

27-28 marzo 2015

Roma – sedi varie

Opening: 27 marzo ore 19.00

Circonvallazione Casilina (angolo via del Pigneto)

Nell’ambito delle attività culturali legate alla celebrazione dell’Anno Internazionale della Luce proclamato dall’UNESCO per il 2015,  Luci Ombre presenta – per la prima volta a Roma – RGB Outdoor Light Festival, progetto di illuminazione artistica urbana nato dal desiderio di sperimentare una nuova sensibilità per la ricerca e la cultura della luce attraverso installazioni di artisti e designer concepite per lo spazio urbano.Visualizzazione di Openlab Company, Lucigrafie.jpg

Il 27 e il 28 marzo 2015 dalle ore 19.00 il festival RGB accoglierà nei quartieri storici di Roma le installazioni realizzate per l’occasione da un parterre internazionale di artisti  visibili gratuitamente lungo le strade del Municipio V attraverso un percorso di circa 4 Km. Dall’isola pedonale del Pigneto, passando per Via della Marranella fino al Parco Sangalli, il festival condurrà il suo pubblico in una passeggiata luminosa alla scoperta di vie e vicoli poco conosciuti e frequentati dai grandi flussi; si creeranno nuove visioni e nuovi ambienti caratterizzati dall’accavallarsi di architetture urbane scandite dallo scorrere del tempo e dalle tracce luminose impresse dalle opere d’arte sul territorio.

Le opere site specific che orienteranno questo inedito tour saranno realizzate da: Artisti§Innocenti, Gruppo Giacenza, Giulivo Piacentino, Dielab, Daniele Davino e Daniele Spanò, Studio Aira, Miriam Abutori, Pasquale Mari (Teatro Stabile di Torino), Magombra, Gina Balla, Margine Operativo e Manuel De Carli, Simone Palma, Marco Amedani, Laurent Fort, Matteo Boscarato, Mastrangelo&Papageorgiou, La mia paura è bianca, Q2Visual, Andrea Leghissa, Leonardo Zaccone, Accademia di Belle Arti di Roma, Bauder/Bevilacqua, Gabriela Prochakza, Luca Ercoli, Lupercales BNC, Simone Palma, Stalker, Open Lab Company e dagli studenti dei corsi “Istituzioni di Regia Digitale” e “Video Mapping-Elaborazione Immagine Digitale” della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università La Sapienza Roma curati dal Prof. Luca Ruzza.

Nei giorni precedenti l’apertura del Festival, il collettivo spagnolo Lupercales condurrà un laboratorio gratuito e aperto a tutti volto ad approfondire la pratica della progettazione illuminotecnica, coinvolgendo i partecipanti nella realizzazione dell’installazione luminosa concepita per l’ acquedotto Alessandrino di Parco Sangalli, mentre, il collettivo di artisti e architetti Stalker inviterà la cittadinanza ad intensificare la percezione dello spazio quotidiano urbano in cerca di fenomeni casuali nati da luce, riflessi e rifrazioni. La mappa dei fenomeni luminosi che emergerà durante il festival RGB, sarà un patrimonio comune a quanti raccoglieranno la sfida facendosi “cacciatori di fenomeni quotidiani della luce”, un’istigazione a percepire e immaginare la città con uno sguardo diverso.

Per iscriversi al laboratorio di Lupercales, inviare una richiesta con cv via mail all’indirizzo: info@rgblightfest.com. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul festival, gli artisti e la mappa completa del percorso luminoso sono disponibili sul sito: www.rgblightfest.com e sulla pagina facebook RGB Light FestVisualizzazione di Laurent Fort, Polaris Rotating.png

Inoltre, è attualmente in corso – fino al 26 marzo – sulla piattaforma ‘Produzioni dal Basso’, una campagna di crowdfunding a sostegno del Festival RGB.

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...