INVITO A PALAZZO 2014

il

INVITO A PALAZZO

ARTE E STORIA NELLE BANCHE XIII EDIZIONE sabato 4 ottobre 2014

ore 10.00 – 19.00

Sabato 4 ottobre dalle 10 alle 19 ingresso gratuito e visite guidate per la XIII edizione della manifestazione che ogni anno apre al pubblico le sedi storiche delle banche.

Quest’anno ben 9 palazzi storici “in mostra” per la prima volta.

In tutta Italia partecipano all’iniziativa 84 palazzi di 54 banche.

Il primo sabato di ottobre le porte dei palazzi storici delle banche italiane si aprono su tutto il territorio nazionale. È la XIII edizione di Invito a Palazzo, la manifestazione promossa dall’Abi che ogni anno, per un’intera giornata, mette in mostra opere d’arte e capolavori conservati nelle sedi storiche delle banche, normalmente chiuse al pubblico perché sedi di lavoro. L’appuntamento con cittadini, appassionati e turisti è per sabato 4 ottobre.

LA XIII EDIZIONE: BEN 9 PALAZZI STORICI “in mostra” per la prima volta

Alla manifestazione di quest’anno partecipano 84 palazzi di 54 banche in 45 città. Molte le novità di questa XIII edizione: ben 9 palazzi storici “in mostra” per la prima volta, concerti e mostre di fotografie, quadri, sculture e arazzi che arricchiscono l’offerta culturale delle banche.

Invito a Palazzo 2014 si terrà sabato 4 ottobre. I palazzi saranno aperti al pubblico gratuitamente dalle 10 alle 19, con visite guidate in italiano e inglese.

L’elenco completo dei palazzi che partecipano all’iniziativa è disponibile sul sito http://palazzi.abi.it, sul profilo Facebook della manifestazione, scaricando gratuitamente l’applicazione dell’evento dall’App Store, sui siti dell’ENIT (l’Agenzia Nazionale del Turismo), del Touring Club, dell’Unione Nazionale Proloco e delle proloco locali.

Si potranno ottenere informazioni anche chiamando il numero 066767400 dalle 10 alle 18 oppure inviando una e-mail all’indirizzo invitoapalazzo@abi.it.

Dépliant con l’elenco completo dei palazzi sono disponibili presso le filiali delle banche aderenti.

Il primo sabato di ottobre le porte dei palazzi storici delle banche italiane si aprono su tutto il territorio nazionale. È la XIII edizione di Invito a Palazzo, la manifestazione promossa dall’Abi che ogni anno, per un’intera giornata, mette in mostra opere d’arte e capolavori conservati nelle sedi storiche delle banche, normalmente chiuse al pubblico perché sedi di lavoro. L’appuntamento con cittadini, appassionati e turisti è per sabato 4 ottobre.

 

INVITO A PALAZZO – LA XIII EDIZIONE

Alla manifestazione di quest’anno partecipano 84 palazzi di 54 banche in 45 città. Molte le novità di questa tredicesima edizione: 9 palazzi storici “in mostra” per la prima volta. Tra questi, la filiale della Banca Popolare del Cassinate di Frosinone di recente ristrutturazione, che arricchisce l’evento nel Lazio, affiancando i 9 palazzi romani, già conosciuti per il loro splendore architettonico ed artistico.

I PALAZZI APERTI NEL LAZIO:

Frosinone

Filiale
Banca Popolare del Cassinate

Via M.T. Cicerone, 15

Palazzo aperto per la prima volta

Banca Popolare del Cassinate apre al pubblico la nuova sede della Filiale di Frosinone, recentemente ristrutturata e inaugurata nello scorso mese di giugno. La filiale è dotata di un bar, un’Area Baby, una sala conferenza, spazi ampi e luminosi per favorire l’incontro e il dialogo. Il nuovo layout della filiale di Frosinone si inserisce in un più ampio piano di rinnovamento di tutte le sedi della BPC, impostato su criteri di accoglienza, innovazione, attenzione al cliente, centralità della persona. Nel corso della giornata dedicata a Invito a Palazzo, la Banca Popolare del Cassinate ospiterà mostre, concerti, eventi culturali.

 

Roma

Cappella del Palazzo del Monte di Pietà

UniCredit

Piazza Monte di Pietà, 33

Splendido esempio di arte barocca, presenta all’interno una ricca decorazione in marmi policromi, sulla quale risaltano rilievi e statue in marmo bianco. Tra le sculture, realizzate da artisti diversi, meritano particolare interesse la pala d’altare raffigurante la Pietà, opera di Domenico Guidi, e i due rilievi laterali di Jean Baptiste Théodon e Pierre Le Gros. Nella sontuosa cupola, interamente rivestita di stucchi dorati, sono inseriti dei medaglioni con episodi della storia del Monte di Pietà.

 

Roma

Direzione Generale

BNL Gruppo BNP Paribas

Via Vittorio Veneto, 119

Edificio del Piacentini (1934-37), pensato appositamente quale sede della Banca per proiettare nel lussuoso, recente quartiere a ridosso di Porta Pinciana, l’idea di forza e affidabilità. I suoi ampi corridoi e saloni sono arricchiti da affreschi, statue antiche e da una quadreria che annovera capolavori quali Giuditta ed Oloferne del Lotto, La Madonna Albani del Barocci, un Capriccio del miglior Canaletto. L’epoca moderna è rappresentata da pitture di Corot, Morandi, Severini, e dalle collezioni “Cinquanta pittori per Roma” e “Cinquanta pittori per Roma nel 2000”.

Apertura straordinaria dalle 9.00 alle 10.00 per scuole e gruppi su prenotazione (06-47027264)

MOSTRA

Francesca Tulli: Un contemporaneo a Palazzo

Roma

Filiale

Banca di Sassari 

Largo di Santa Susanna, 124

La Filiale romana della Banca di Sassari è ubicata nel complesso del Monastero di Santa Susanna, al quale sarà possibile accedere per visitare la Domus Romana custodita nei sotterranei e recentemente recuperata. Nel locali della Banca sarà possibile ammirare una selezione di arazzi sardi e, per l’occasione, sarà esposta una singolare collezione di gioielli dal titolo Prendas contra s’ogu malu®, di Nanni Rocca.

Visite guidate gratuite presso la Domus Romana del Monastero di Santa Susanna curate dall’Associazione Culturale L’Arteficio solo su prenotazione, telefonando al numero 366 7268469 attivo dal 15 settembre fino ad esaurimento posti.

 

Roma

Palazzo Altieri

Associazione Bancaria Italiana

Piazza del Gesù, 49

Progettato da Giovanni Antonio De’ Rossi, il Palazzo venne ampliato alla fine del Seicento ed è considerato un modello dell’architettura e del gusto artistico del barocco romano. Rinnovato alla fine del Settecento, divenne un importante cantiere del neoclassicismo romano ed internazionale. All’interno si trovano ancora arredi coevi di grande valore storico e artistico.

 

Roma

Palazzo Altieri

Banca Finnat

Piazza del Gesù, 49

Il Palazzo fu progettato a metà del XVII secolo dall’architetto Giovanni Antonio De’ Rossi e successivamente decorato, per mano di numerosi artisti, su committenza di Papa Clemente X. Alla fine del Settecento il Palazzo divenne un importante cantiere del neoclassicismo romano ed internazionale. Ancora oggi rappresenta un modello dell’architettura e del gusto artistico barocco. Nella prima sala d’ingresso della Banca il soffitto affrescato rappresenta “L’Apoteosi di Romolo”, opera di Domenico Maria Canuti, allievo di Guido Reni. L’opera raffigura il tema di Romolo trionfante nella Roma antica e moderna, pagana e cristiana.

Roma

Palazzo Altieri

Banco Popolare

Piazza del Gesù, 49

Una porzione del seicentesco palazzo Altieri è entrato a far parte del patrimonio del Gruppo Banco Popolare a seguito della fusione avvenuta nel 2002 con la Banca Popolare di Novara. Questa preziosa dimora, per quanto concerne l’intero secondo piano nobile, è stata adibita a Sede di Rappresentanza. Si tratta di sedici ambienti, riccamente decorati e arredati con una collezione di prim’ordine dedicata alla pittura di paesaggio, sacra e di genere fra Sei e Settecento, oltre che con sculture, arazzi e mobili di grande pregio. Il progetto dell’edificio fu commissionato a Giovanni Antonio De’ Rossi, prolifico architetto del barocco maturo a Roma.

 

Roma

Palazzo de Carolis

UniCredit

Via Lata, 3

Voluto da Livio de Carolis, il Palazzo fu costruito, tra il 1714 e il 1728, dall’architetto romano Alessandro Specchi. Al ciclo decorativo delle sale del piano nobile – uno degli esempi più interessanti del Settecento romano in quanto di soggetto profano – si ispira un affresco-graffito realizzato quest’anno dall’artista Giuseppe Caccavale per la nuova galleria del Palazzo. L’affresco-graffito dal titolo “Un daccapo”, realizzato secondo i dettami dell’epoca rinascimentale, ricopre una parete di 7 metri ed è visibile al pubblico per la prima volta.

 

Roma

Palazzo Rondinini

Banca Monte dei Paschi di Siena

Via del Corso, 518

Il Palazzo Rondinini fu costruito nel 1750 dal Valvassori su commissione della Marchesa Margherita Ambra Rondinini, ma fu il figlio Giuseppe, educato all’amore per l’arte, a concepire il Palazzo come un museo-residenza.

Il gusto collezionistico di Giuseppe Rondinini è ancora oggi evidente nelle sale del piano nobile, dove marmi antichi si alternano a decorazioni ad affresco, e nel cortile interno – tra i pochi a Roma – che conserva ancora l’originale sistemazione lapidaria alle pareti.

Roma

Sede

Credito Valtellinese

Via S. Pio X, 6-10

Il palazzo, costruito fra il 1936 e il 1939 a conclusione dell’isolato di raccordo fra l’asse monumentale di via della Conciliazione e il Lungotevere in Sassia, in prossimità della chiesa di S.Michele Arcangelo, fa esplicito riferimento a quello stile littorio che connota l’intero quartiere, ricostruito dopo il Concordato del ’29 sulle macerie dell’antica “Spina di Borgo”. Gli interni, rinnovati negli anni Novanta, ospitano in permanenza le fotografie di Marco Anelli dal ciclo “L’Ombra e la Luce di San Pietro in Vaticano”.

 

 

 

INFORMAZIONI UTILI

Invito a Palazzo 2014 si terrà sabato 4 ottobre. I palazzi saranno aperti al pubblico gratuitamente dalle 10 alle 19, con visite guidate in italiano e inglese.

L’elenco completo dei palazzi che partecipano all’iniziativa è disponibile sul sito http://palazzi.abi.it, sul profilo Facebook della manifestazione, scaricando gratuitamente l’applicazione dell’evento dall’App Store, sui siti dell’ENIT (l’Agenzia Nazionale del Turismo), del Touring Club, dell’Unione Nazionale Proloco e delle proloco locali.

Si potranno ottenere informazioni anche chiamando il numero 066767400 dalle 10 alle 18 oppure inviando una e-mail all’indirizzo invitoapalazzo@abi.it. Dépliant con l’elenco completo dei palazzi sono disponibili presso le filiali delle banche aderenti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...