Le produzioni fotografiche, i video e le installazioni inedite di Marzia Migliora in mostra

il

Alla Galleria d’arte Lia Rumma parte oggi 18 Febbraio 2016 alle ore 19 la personale di Marzia MiglioraForza Lavoro” con inaugurazione il  presso la sede di Milano.
Il progetto espositivo prende le mosse dalla storia del Palazzo del Lavoro di Torino, realizzato da Pier Luigi Nervi nel 1961 in occasione del primo centenario dell’Unità d’Italia e della relativa esposizione internazionale dedicata al lavoro, a cura di Gio Ponti.

Lia Rumma

Negli anni seguenti la decadenza e l’ incuria hanno portato all’abbandono degli spazi della struttura.
Marzia Migliora  ha scelto di frequentare il Palazzo in un periodo di transizione dello stabile, tra un importante incendio avvenuto nell’agosto 2015 e l’imminente trasformazione in centro commerciale di lusso. Attraverso una molteplicità di approcci ha dato corpo e parola al Palazzo, trasformandolo in un testimone privilegiato di un’epoca e lo ha collegato attraverso le singole opere realizzate a molte delle tematiche ricorrenti nella propria ricerca.

La memoria è espressa come strumento di articolazione del presente o l’analisi dell’occupazione lavorativa come affermazione di partecipazione alla sfera sociale.
I tre piani della Galleria Lia Rumma ospitano esclusivamente produzioni inedite dell’artista che per ogni livello del Palazzo ha concentrato  un aspetto specifico della ricerca. L’installazione di apertura della mostra collocata all’ingresso, l’ideazione di un sistema resistente è atto creativo che introduce l’accezione più fisica della definizione di forza lavoro. La grande struttura di mattonelle in carbone pressato disegna sul pavimento il modulo, in scala 1:1, il solaio a nervature isostatiche concepito da Nervi.

Salendo al piano superiore troviamo una serie fotografica intitolata In the Country of Last Things che presenta cinque impressioni delle varie vite passate del Palazzo e lasciate per lungo tempo negli spazi dismessi. A fianco delle stampe e delle macchine stenopeiche una serie di monocromi neri ottenuti dalla lavorazione dei residui di combustione rimasti dopo il recente incendio e di altre polveri scure ottenute come scarto della lavorazione di metalli.

Chiude il percorso espositivo all’ultimo piano il video Vita Activa. Pier Luigi Nervi, Palazzo del Lavoro, Torino, 1961-2016, nel quale l’artista fa produrre dei suoni al musicista Francesco Dillon  a partire dall’interazione con gli ambienti e i detriti dell’edificio, integrandoli all’ esecuzione a violoncello di alcuni estratti dal Requiem in Re minore k626 di Mozart.

GALLERIA LIA RUMMA

Forza Lavoro

dal 18 Febbraio al 31 Marzo 2016

inaugurazione 18 febbraio ore 19:00

Via Stilicone, 19
Milano

orari dal martedì al sabato
11.00 – 13.30 / 14.30 – 19.00

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...