Il principe dei Sogni, l’arte del Quirinale ​aperta al pubblico da oggi al 12 aprile. Ingresso libero

il

Saranno radunati insieme dopo 150 anni i venti arazzi cinquecenteschi commissionati da Cosimo I de’ Medici a Pontormo e Bronzino che raffigurano la storia di Giuseppe Ebreo. A volere che queste opere, finora suddivise tra il Palazzo del Quirinale e Palazzo Vecchio di Firenze, siano raccolte in una grande mostra sono stati il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il Sindaco del capoluogo della Toscana Dario Nardella.
Grazie alla decisione, i cittadini italiani e i visitatori provenienti da ogni parte del mondo potranno ammirare alcuni dei maggiori esempi dell’artigianato e dell’arte rinascimentale in un’esposizione che, partendo dal Palazzo del Quirinale, raggiungerà l’Expo di Milano e infine Palazzo Vecchio.
La mostra è a cura di Louis Godart, Consigliere per la Conservazione del Patrimonio Artistico del Presidente della Repubblica Italiana. L’organizzazione generale si deve a Comunicare Organizzando.
Sono venti gli splendidi arazzi che compongono il ciclo delle storie di Giuseppe Ebreo, realizzati a metà del XVI secolo per incarico di Cosimo I de’ Medici sui cartoni di Agnolo Bronzino, Jacopo Pontormo e Francesco Salviati.

Le monumentali opere hanno una storia tormentata: per più di un secolo sono state esposte nella Sala de’ Dugento di Palazzo Vecchio per poi, nel 1882, essere separate per volere dei Savoia. Da allora il ciclo delle storie si è ’interrotto’: in parte è conservato a Firenze e in parte a Roma, nel Palazzo del Quirinale.

La mostra ’Il Principe dei sogni. Le storie di Giuseppe negli arazzi di Pontormo e Bronzino’, realizzata dalla Presidenza della Repubblica in collaborazione con MIBACT, i Comuni di Firenze e Milano ed Expo 2015, di cui Fondazione Bracco è Sponsor, riunisce, per la prima volta dall’Unità d’Italia, l’’intreccio’ delle storie di Giuseppe narrate sulle magnifiche tele, una delle più alte testimonianze dell’artigianato e dell’arte rinascimentale.

L’esposizione sarà portata in tre sedi rappresentative tanto per la storia delle opere quanto per la rilevanza della mostra: dal 20 gennaio al 15 aprile 2015 gli arazzi saranno al Palazzo del Quirinale, nel Salone dei Corazzieri. Proprio il Palazzo del Quirinale, e più precisamente la Galleria di Papa Alessandro VII Chigi, è stata oggetto nel 2011 di un intervento di restauro con il contributo di Fondazione Bracco.

A partire dal 1° maggio 2015, in concomitanza con l’avvio di Expo 2015, la mostra approda al Palazzo Reale di Milano, dove sarà visitabile per i milioni di partecipanti e visitatori attesi per l’esposizione globale fino al 31 agosto, per poi raggiungere Palazzo Vecchio a Firenze, dal 15 settembre 2015 al 31 gennaio 2016.

Nell’ambito del proprio impegno a favore della promozione del patrimonio artistico italiano e degli studi scientifici, Fondazione Bracco sostiene un progetto di altissimo valore culturale, che pone al centro il saper fare italiano nella sua accezione più raffinata e universale. Gli arazzi sono opere esemplari di abilità artigiana, genio artistico e bellezza dei soggetti rappresentati.

La mostra sarà visitabile dal 16/2/2015 al 12/4/2015. Ingresso libero.

Per conoscere gli orari di apertura: 06 46991

Indirizzo: Palazzo del Quirinale
Sala degli Specchi – Ingresso Porta Principale, Piazza del Quirinale

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...