Autunno Contemporaneo

il

Terza edizione di Autunno Contemporaneo

Prosegue l’edizione 2014 di Autunno Contemporaneo, con due installazioni: “NO LIFE IS LEFT UNFINISHED” dell’artista finlandese Hannu Palosuo, a cura di Gianluca Ranzi, e “THE MISSING OBJECT” dell’artista belga Kristien De Neve, che sarà visibile presso il Cortile del Tempio di Apollo in Circo fino al 7 dicembre.

Dal 17 ottobre al 9 novembre la Sala Santa Rita ospita “NELLO SPAZIO DI UN TEMPO” dell’artista brasiliano Gaspar Souza Lima, a cura di Tommaso Parisi, mentre il Cortile del Tempio di Apollo in Circo accoglie una nuova configurazione dell’installazione di Kristien De Neve.

I protagonisti di Autunno Contemporaneo2014 sono artisti stranieri e le loro opere contemporanee concepite appositamente per la Sala Santa Rita,monumento storico fortemente caratterizzato dall’impronta del Barocco che ospita l’iniziativa. Un incontro tra paesi e culture lontane per dare una nuova e diversa interpretazione, con l’estetica del presente e ognuno con la propria specificità culturale, all’identità architettonica barocca.
Da settembre a dicembre 2014 si alterneranno tre eventi differenti di artisti provenienti da Finlandia, Brasile e Russia.
Importante novità di quest’anno, il ruolo di spazio artistico del Cortile del Tempio di Apollo in Circo, attiguo alla Sala Santa Rita, un sito archeologico di grande valore.

Con Autunno Contemporaneo 2014 si inaugura una nuova collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale – Dipartimento Cultura con il Touring Club Italiano, che grazie al progetto “Aperti per Voi” garantirà l’apertura della Sala Santa Rita.

Da venerdì 19 settembre, i 276 Volontari Touring per il Patrimonio Culturale attivi nella Capitale, saranno presenti per favorire l’accoglienza dal martedì al sabato dalle 15:00 alle 19:00 e la domenica dalle 09:30 alle 13:30 presso la Sala Santa Rita. “Aperti per voi” è un’iniziativa nata nel 2005 per volontà del Touring Club per rendere fruibili siti artistici, culturali e religiosi, spesso chiusi al pubblico (o aperti solo con forti limitazioni di orario).

“The missing object” di Kristien De Neve(Belgio).

A cura di “Bent Elan” I am my own curator. Con il Patrocinio dell’Ambasciata del Belgio e dell’Academia Belgica.

Presso il Cortile del Tempio di Apollo in Circo.

Seconda configurazione “The missing object. Non spaventarti se il lavoro è molto” dal 17 ottobre

Il cortile del Tempio di Apollo in Circo sembra sospeso tra molte realtà visibilmente stratificate nel tempo. L’installazione di Kristien De Neve si sovrappone ad esse, invita a una riattualizzazione del passato ed invoca un’assunzione condivisa di responsabilità. Il fulcro è costituito da una enorme sedia, simbolo di unità collettiva, avvolta nei suoi contorni curvi da vestiti già indossati da una moltitudine di persone. L’oggetto artistico non trova il suo senso in una relazione estetica contemplativa e l’essenza della sedia ricoperta con scampoli di tessuto non sta nel solo lavoro artigianale, ma risiede nella stratificazione di ogni esperienza personale in un rapporto che si configura nel suo farsi.

Dal 17 ottobre l’installazione “in progress” di Kristien De Neve assume una nuova configurazione. Il fulcro è sempre costituito dall’enorme sedia ma, attorno, sulle sbarre di ferro si moltiplicano ora le parole della Delega di Primo Levi che evoca un passaggio di testimone tra generazioni, vasi colmi di terra invitano a gustare sia i frutti offerti sia i frutti delle nostre azioni e una moltitudine di linee curve avvolte dalla vitalità di tanti indumenti colorati corrono in molteplici direzioni. Sono contemporaneamente germoglio e radice, eredità e rinascita, intima connessione tra generazioni concretizzata grazie al lavoro collettivo con i ragazzi di alcune Scuole Medie di Roma.

17 ottobre – 9 novembre

“Nello spazio di un tempo” di Gaspar dos Reis Souza Lima (Brasile).

A cura di Tommaso Parisi, con il patrocinio dell’Ambasciata del Brasile.

Nell’installazione site specific di Gaspar Souza Lima un insieme di presenze leggere occupano lo spazio barocco della Sala Santa Rita. Sono presenze diafane e spirituali, volte a disegnare idealmente due linee curve che richiamano sia una clessidra che un colonnato. L’artista elabora manualmente queste presenze strappando, tagliando, sovrapponendo e assemblando frammenti di manifesti, materia prima della sua produzione. La clessidra, metaforicamente misuratrice di pensieri, di sentimenti e di mutamenti, nonché concretamente del tempo, è il leitmotiv dell’opera che ha la sua essenza anche nel movimento, espresso dal lento ma suggestivo girare di due simbolici “mulini di preghiera”. La dicotomia “pieno-vuoto”, propria della clessidra, ma anche dell’architettura e dell’urbanistica, trova qui una fusione poetica tale da rendere complicato distinguerne i confini.

14 novembre – 7 dicembre

“Apostasia della Bellezza” di Marc Kalinca (Russia).

A cura di Lucia Collarile. Con il patrocinio dell’Ambasciata della Federazione Russa.

Sculture antropomorfe, realizzate con componenti utilizzati per l’illuminazione di parchi e giardini, materiale elettrico ed elettronico e materiale edile, invadono il luogo sacro della Sala Santa Rita. L’installazione coinvolge i sensi in un vortice di sensazioni visive e uditive. Il visitatore si pone al centro di un’umanità di automi antropomorfi che sulle polveri delle rovine di un mondo distrutto diventano creatori e messaggeri d’arte attraverso la musica corale delle romanze russe.

DOVE E QUANDO

  • Sala Santa Rita – via Montanara (adiacenze piazza Campitelli) – Cortile del Tempio di Apollo in Circo (piazza Campitelli, 7)
    Orario:

    Sala Santa Rita: martedì-sabato ore 15.00-19.00; domenica 9.30-13.30; lunedì chiuso – Cortile del Tempio di Apollo in Circo: lunedì-venerdì ore 8.30-18.30; chiuso sabato e domenica

    Ingresso libero

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...