Eros e Mito. Pittura, Scultura e Grafica di Bernd Rosenheim

2

Un’anteprima della mostra Eros e Mito

Ieri, 13 settembre, presso la  Biblioteca Angelica, storica e prestigiosa istituzione romana, è stata inaugurata la mostra dell’artista tedesco Bernd Rosenheim, scultore, pittore, grafico, architetto, cineasta, poeta, saggista e mecenate.

La mostra è stata organizzata dall’ Associazione Culturale Europea Francesco Orioli, impegnata nella promozione della cultura e dell’arte nei Paesi dell’Unione, che dopo aver portato all’estero molti artisti italiani, ha scelto di realizzare, per la prima volta dal 2000 (anno della sua nascita),  un’esposizione che permette al pubblico italiano di conoscere il talento di un artista legato a Roma fin dagli anni della sua formazione.

Le opere di Rosenheim creano un forte impatto sull’osservatore, il quale viene emotivamente coinvolto sia dai colori e dalle forme che danno vita all’opera sia dai continui richiami che evocano le radici della nostra storia.

L’ambito tematico di cui l’artista si occupa è relativo al mito, la religione, la storia e il destino dei singoli, temi a cui le arti attingono da millenni.

A partire dal cromatismo di una superficie, l’artista la ricopre con un velo di piccoli tratti verticali, principalmente neri a creare una struttura, secondo un metodo sviluppato anni fa nei suoi quadri meditativi.

Gli sfondi colorati vengono preparati dall’artista. Nella maggior parte dei casi si tratta di cartoline illustrate, etichette di bottiglie, biglietti di invito che vengono ricoperte con strati più  o meno densi di tratteggio, che diventano il materiale con cui lavorare, da cui partire per una nuova trasformazione. Poco a poco all’interno delle strutture astratte inizia ad intravedersi un occhio o una mano fino a diventar riconoscibile un viso, una testa, a volte animali o apparizioni demoniache, figure della fantasia, figure della letteratura o di film ma anche incontri reali o esperienze di culture lontane.

Fra tutti questi motivi è la testa a diventare uno dei temi principali di questa mostra e che dà unità all’esposizione Eros e Mito: volti dai grandi occhi in dialogo con elmi e maschere che li celano.

La mostra è allietata da una scelta accurata di sculture, eseguite  tra il 1979 e il 2014 in legno, acciaio e bronzo, alcuni acrilici su tela molto recenti e numerosi disegni di opera di grafica digitale esposti per la prima volta in questa mostra.

La mostra sarà visitabile dal 14 settembre al 3 ottobre 2014.
Orario:tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00. Ingresso libero
La mostra resterà chiusa domenica 21 e 28 settembre.

Indirizzo: Galleria della Biblioteca Angelica Via S. Agostino, 11

Info: 06 68408045/32

Associazione Culturale Europa “Francesco Orioli” tel.335414687

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...