Il Teatro delle Esposizioni a Villa Medici

il

 

Teatro delle Esposizioni#5

Il Teatro delle Esposizioni giunge alla sua quinta edizione. Mercoledì 28 e giovedì 29 maggio 2014 si svolgerà la manifestazione che nasce nel 2010 su iniziativa del direttore dell’Accademia di Francia a Roma Éric de Chassey e che presenta ogni anno i progetti degli artisti e dei ricercatori in residenza a Villa Medici. Momento di incontro tra i borsisti e il pubblico romano, il Teatro delle Esposizioni conferma la centralità della missione di accoglienza dei residenti nell’ambito delle attività dell’Accademia di Francia a Roma e la sua volontà di sostenere e promuovere la creazione contemporanea.

Due o tre cose che so di lei è il titolo scelto dal curatore della quinta edizione, Claudio Libero Pisano, che riprende il noto film di Jean-Luc Godard. Questo titolo restituisce il senso di multidisciplinarietà delTeatro delle Esposizioni e presenta in maniera chiara il filo rosso che accomuna i diversi lavori dei borsisti, ovvero la città, la cultura di massa e il senso contemporaneo della vita, al centro del film di Godard insieme alla “lei” protagonista del film. Come spiega Claudio Libero Pisano, alcuni dei progetti presentati dai borsisti si focalizzano “su degli elementi riferiti alla città di Roma, alle sue architetture, al suo stato attuale di città magnifica ma complicata, alla sua storia fatta di leggende e fantasmi; ai protagonisti della sua scena artistica e intellettuale. In altri, l’attenzione é rivolta a frammenti di una cultura manuale del tutto dimenticata. In altri ancora l’attenzione è puntata sulla storia interna a Villa Medici, che è Roma ma è anche un mondo a sé. Tutti i lavori esprimono la volontà di sollecitare la memoria con esperienze intellettuali, con elementi di quotidianità, di storie a volte scomode, che restituiscono un punto di vista fuori da schemi preordinati.”

Le due giornate del Teatro delle Esposizioni permetteranno al pubblico di conoscere i progetti artistici e di ricerca dei borsisti dell’Accademia di Francia a Roma, attraverso un percorso che toccherà alcuni dei luoghi più affascinanti di Villa Medici.

Mercoledì 28 maggio (18.30-01.00) e giovedì 29 maggio (18.30 – 22.00)  

Ingresso libero

con Jakuta Alikavazovic (scrittrice), Amélie Bernazzani (storica dell’arte), Hicham Berrada (artista visivo), Emmanuel Carlier (archettaio), Nicolas Chaix (compositore), Simon de Dreuille(architetto), Carole Halimi (storica dell’arte), Géraldine Kosiak (scrittrice), Emmanuelle Pagano(scrittrice), Sebastian Rivas (compositore), Assaf Shoshan (fotografo), Ryoko Sekiguchi(scrittrice), Giovanna Zapperi (storica dell’arte)

 

Giardini e Piccolo Atelier del Bosco.
Photo Felipe Ribon

Giardini e Piccolo Atelier del Bosco. Photo Felipe Ribon

Accademia di Francia a Roma – Villa Medici 
Viale Trinità dei Monti, 1 00187 Roma 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...