“Effetto notte”, mostra di fotografie sulla vita notturna delle grandi citta’

il

Caratterizzano la periferia romana, come quella di qualunque metropoli o grande città del mondo, sono luoghi artificiali, nati non per soddisfare lo spontaneo bisogno umano di aggregazione, ma piuttosto pensati e costruiti per fini specifici legati al commercio, al tempo libero, al transito o al trasporto: centri commerciali e outlet, grandi parcheggi, stazioni di servizio e aree ferroviarie, ma anche complessi direzionali e semplici luoghi di transito, che portano la gente al lavoro. Di giorno pullulano di vita e danno forma ai percorsi instancabili e al movimento delle folle che vi transitano. Di notte, invece, si svuotano.

I loro grandi spazi, addormentati sotto i cieli scuri e illuminati dalla luce artificiale, sembrano allora aprirsi a nuove trame e a nuovi modi di essere raccontati. “Effetto notte” è il titolo che è stato dato ad un lavoro collettivo, frutto di un laboratorio pratico di circa un anno, portato avanti dall’associazione Prospettiva 8, i cui partecipanti si sono cimentati con successo in interpretazioni personali di questi cosiddetti “nonluoghi” tipici delle periferie – che sembrano rigurgitare di gente in perpetuo movimento durante nelle ore del giorno – ripresi in un’insolita versione notturna. Dell’effetto, anzi degli effetti, della notte ciascuno di questi fotografi ha colto vari spunti, offerti da un’atmosfera sospesa, silente, pervasa da luci colorate e sovente scandita da linee geometriche, il cui disegno composto, spesso, conferisce alle immagini una calma eleganza e un quieto lirismo. Così che l’immagine di questa notte che copre la periferia romana, pur frammentata nelle diverse visioni individuali, finisce col ricomporsi armonicamente in un tutt’uno.

Espongono:
Giacomo Canestrale, Stefano Celestini, Francesco Centore, Riccardo Cimino, Attilio Correnti, Celia Regina De Oliveira, Silvia Martoni, Massimiliano Mirri, Miriam Romanelli, Giorgia Romano, Amelie Soffietti

Inaugurazione venerdì 29 novembre alle h. 18.30. La mostra sarà visitabile fino al 5/12/2013. Ingresso libero.

Per conoscere gli orari della mostra: 060606

Indirizzo: Villa De Sanctis – Casa della Cultura
via Casilina, 665 (angolo via dei Gordiani)

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...